Aib-web. materiali per la storia dei bibliotecari. manzotti, fernando

Il suo. Tutto questo ha avuto certamente il suo peso, la sua importanza. Furono probabilmente questi i motivi che portarono molti anni fa Angela Vinay, allora bibliotecaria della Nazionale, a definire. Gli interventi che seguono cercheranno dunque, nel modo.

Si tratta. Il progetto in corso ha selezionato e formato. Un progetto breve, dunque, verificabile e quantificabile come oggi si usa per velocizzare, sburocratizzare. Ma a chi vi lavora ogni. Una casa va. Non a caso, infatti, la catalogazione prevista nel progetto. Scegliendo quello che voglio fare mi trasformo poco a poco. Vuoi confrontarti con altri colleghi su temi importanti del nostro lavoro? Come iscriversi Importante! Per comunicarci variazioni o integrazioni ai tuoi dati, usa la stessa scheda da consegnare o spedire alla sezione o alla Segreteria nazionale ; inviandoci nuovamente i dati completi, ci aiuterai a verificare le informazioni in nostro possesso e ad offrirti nuovi servizi.

Nel corso della sua storia, ben delineata da Luciano Carcereri nel suo articolo, la biblioteca cresce progressivamente — con un momento particolarmente importante nelquando diventa destinataria della terza copia prevista dalla normativa sulla consegna obbligatoria degli stampati — fino a trasformarsi nel in biblioteca nazionale. In entrambi i casi si tratta di una perdita dolorosa e grave, sia per chi li ha conosciuti personalmente, sia per chi non ha avuto questa fortuna vittorio ponzani ponzani aib.

Riteniamo, insieme a Giovanni Di Domenico, che questa sia una prospettiva vantaggiosa. La biblioteconomia digitale non esiste 4 ; esiste lo studio dei mutamenti introdotti dalle tecnologie digitali nella biblioteconomia della nostra era.

Ci chiediamo dunque per quale motivo il recente Manifesto per le biblioteche digitali 5 affermi nella tesi n. Le biblioteche digitali sono biblioteche al pari di tutte le altre come peraltro afferma la tesi numero 4.

Le biblioteche digitali sono raccolte organizzate di documenti 7. In tutto il Manifesto questo termine — raccolta — non compare mai. Ci pare francamente inaccettabile. Principi che, a nostro avviso, distinguono una qualsiasi raccolta di documenti da una biblioteca, anche in ambito digitale. Se ci si sposta in ambito digitale la questione di base non muta. Ci pare dunque che gli attributi essenziali della disciplina non siano da riformulare alla luce degli sviluppi tecnologici contemporanei ma che invece sia importante comprendere come i medesimi vadano reinterpretati nel nostro mondo cangiante e multiforme.

Vademecum disciplinare e professionale, a cura di Marco Menato.Le opinioni espresse dagli autori sono autonome rispetto a quelle dell'Associazione italiana biblioteche. Analizziamo, ogni anno, oltre cento monografie di biblioteconomia e scienze dell'informazione, italiane e straniere, oltre a nuovi periodici, opere di consultazione generale e pubblicazioni elettroniche. Segnaliamo anche opere non strettamente biblioteconomiche per esempio, dalla bibliologia allo studio dell'amministrazione pubblicaquando ci sembra utile portarle all'attenzione dei bibliotecari, come contributi che possono arricchire la nostra cultura professionale.

Ti interessa collaborare a questa sezione? Puoi proporre libri, particolarmente stranieri, che vorresti recensire per i nostri lettori. Ricorda che gran parte dei libri che inviamo per recensione ai nostri collaboratori vanno poi restituiti alla Biblioteca dell'AIB, dove rimangono a disposizione di tutti i soci.

Tu, o la tua Biblioteca, avete pubblicato un libro, un catalogo, una nuova rivista?

10 bit yuv

Vi sono comprese le opere pubblicate in italiano, o di autori italiani in altre lingue, o di autori stranieri sull'Italia. Vengono indicati i singoli contributi compresi nelle opere collettive e negli atti di convegni.

In ciascuna puntata l'ordinamento delle notizie si basa su uno schema di classificazione appositamente definito. Fino al al termine di ogni annata compare un indice alfabetico per autori. La redazione si propone, oltre all'aggiornamento corrente della bibliografia, il recupero retrospettivo, decennio per decennio, fino al principio del XX secolo.

Gli articoli e i contributi per la pubblicazione devono essere presentati dattiloscritti, molto ben leggibili, su un solo lato del foglio, con interlinea doppia e margini molto ampi, rispettando le norme redazionali che seguono. Gli articoli mediamente cartelle di 30 righe per 60 battute, pari a circa Gli articoli devono essere accompagnati da una versione condensata circa 3. Agli autori che lo richiedono vengono inviate le prime bozze di stampa, da restituire entro sette giorni; possono essere accettati solo interventi minori.

Il primo autore riceve venti estratti. Tutto il materiale ricevuto non viene restituito. I riferimenti bibliografici devono essere raccolti alla fine, numerati progressivamente in parentesi quadre, preferibilmente nell'ordine in cui sono richiamati nel testo. Nelle citazioni e nei riferimenti si impiega il numero progressivo attribuito nell'elenco finale, aggiungendo quando necessario il numero della o delle pagine a cui si rimanda.

Il management della biblioteca. Milano: Editrice Bibliografica, The French cataloging code of a translation. Il sistema della Biblioteca dell'Istituto universitario europeo. Firenze: Giunta regionale toscana; Milano: Editrice Bibliografica,p. Eventuali note al testo, da evitare per quanto possibile, vanno numerate progressivamente in esponente e inserite prima dei Riferimenti bibliografici.

Informazioni sull'occasione o le circostanze del lavoro, insieme ad eventuali ringraziamenti, vanno inserite al piede della prima pagina, con l'indirizzo completo degli autori.

Visite virtuali a musei e monumenti eminenti

Joppi" di Udine. Joppi", Udine.Entrare Registrazione. AIB e gli altri. Milano: Editrice Bibliografica, Bibliografia e biblioteconomia. Bibliotecari orgogliosi. Dalla Presidenza.

Berlin: De Gruyter Saur,p. Succede in biblioteca. Un bibliotecario genovese: Pietro Muttini. Documenti e informazioni. Conoscere la biblioteca; Professione bibliotecari. La nuova offerta formativa AIB. Lavori in corso. Antonio Manno nelle lettere a G. Note e documenti. History and evolution of biblio metrics. Cambridge, MA: Mit Press,p. Introduzione alla bibliometria: dalla teoria alla pratica. Roma: Associazione italiana biblioteche, Percorsi AIB; 1.

Bibliotecari, bibliometria e valutazione della ricerca: riscoprire una competenza per valorizzare una professione.

Lanka ads next 10

Temi e analisi. Indagini bibliografiche. Fondamento di ogni conoscenza: idee chiare: il caso della Bibliografia. Torino: Centro studi piemontesi, Archivi e biblioteche in Piemonte; 4.

Pierluigi Feliciati — A. Alfier, Archives online from simple access to full use: towards the development of a user-centered quality model? Alfier, Gli strumenti di accesso agli archivi e le sfide del Web, p.

Archivi e biblioteche in Piemonte; 3. La parola a Gli archivi di impresa nel Biellese: dal censimento delle fonti al Portale degli archivi del tessile e della moda. Gli Archivi delle Nazioni Unite. Fascicolo monografico.Gli archivi istituzionali. Open Access, valutazione della ricerca e diritto d'autore Volume di Mauro Guerrini pubbilcato dall'Editrice Bibliografica nel e disponibile open access. Raccoglie saggi che l'autrice, Antonella De Robbio, ha dedicato al problema dell'informazione scientifica e al movimento Open Access per la diffusione democratica e tempestiva delle conoscenze scientifiche.

Linee guida per una carta delle collezioni usando il modello Conspectus Traduzione italiana delle linee guida a cura della'IFLA Section on Acquisition and Collection Development, pubblicate nel Public library construction process: from problem recognition to ribbon snipping Testo presentato da Fred Schlipf e John Moorman alla conferenza nazionale della Public Library Association nel Analizza i vari problemi da risolvere nella costruzione di un edificio bibliotecario, e le tappe da affrontare per pianificare la meglio la costruzione.

Versione HTML aggiornata al Public library space needs: a planning outline Testo a cura di Anders C. Dahlgren del Wisconsin Department of Public Instruction. Un desiderata - 27 snappy rules for good and evil in library architecture Intervento degli stessi autori citati sopra e sul medesimo genere, presentato alla conferenza della PLA del Buildings, books, and bytes Sottotitolo "Libraries and communities in the digital age".

Rapporto pubblicato nel novembre del a cura della Benton Foundation. Rivela quello che i bibliotecari e gli utenti hanno da dire sul futuro delle biblioteche nell'era digitale. Linee guida alla catalogazione in SBN. Guida alla Catalogazione SBN. Materiale moderno. Draft Terza edizione della guida SBN per ora solo on line e in versione incompleta. Edizione consolidata preliminare Versione PDF della traduzione italiana della nuova versione dello standard.

Creato e mantenuto da Robert L. Functional requirements for bibliographic records - final report Testo dell'IFLA sui requisiti funzionali per i record bibliografici, edito nel File in PDF. Classificazione Bliss Storia della classificazione ideata da Henry Bliss all'inizio del XX secolo ed utilizzata soprattutto in Inghilterra. Nella pagina principale vengono presentati i titoli delle classi principali, con link al documento in PDF con le sotto classi.

Beni librari e documentari. Raccomandazioni per la tutela Volume del a cura della Regione Lombardia, definisce delle indicazioni generali e delle azioni essenziali ed irrinunciabili per la tutela e la salvaguardia del patrimonio librario. Testo anche in arabo.

COOL - Conservation on line Biblioteca full text online di risorse per la conservazione di biblioteche, archivi e musei, organizzati per argomento. La pagina del diritto d'autore e del copyright A cura di Antonella De Robbio, una ricca serie di link collegati a questa tematica, che influisce sulla politica bibliotecaria.

Viene affrontato il problema nella politica italiana ed europea, con riferimento alle posizioni adottate e link ai vari testi della giurisprudenza. Ampia bibliografia.La valutazione delle prestazioni come strumento di lavoro in un'indagine della Regione Toscana. Toscana Beni Librari; Recensito sul n.

Diagram based tx7 2001 ezgo gas golf cart wiring diagram

Modelli, strumenti, esperienze in Italia. Milano: Editrice Bibliografica, recensito sul n.

Mptic scanner

Nuove prospettive di un servizio pubblico Roma: Carocci, Recensito sul n. Libraries and public perception. A comparative analysis of the European Press. Oxford: Chandos Publishing, in SciTechConnet, la newsletter di Elsevier, sono usciti due post in merito al libro: What is the future of libraries?

Saggi e contributi Dieci anni di indagini sulle biblioteche pubblichein "Biblioteche oggi", 155, p. L'indagine della sezione AIBin "Culture del testo. Rivista italiana di discipline del libro", 39, p. Misure, indicatori, valori di riferimento. Roma: AIB,p. Al via una rilevazione negli istituti toscaniin "Bibelot",1, p. Un contributo alla riflessionein "Bibliotime",n. Innovazione tecnologica, nuovi criteri di gestione e nuovi standard di servizioa cura di Ornella Foglieni.

Milano: Editrice Bibliografica, [In testa al front. La valutazione del reference in era digitalein "L'informazione bibliografica", 27n. Quali strategie in un contesto ibrido? Palazzo Querini Stampalia, marzoa cura di Chiara Rabitti. Venezia: Fondazione Querini Stampalia,p.

La rete delle Biblioteche IN-book: la storia

Verso un servizio informativo integratoa cura di Ornella Foglieni.I problemi sono statiavviati a soluzione, ma a scapito di altripunti del programma di forte contenutopolitico. Vediamo alcuni punti in particolare.

Presidente e CENhanno interpretato la carica ricopertacome strumento di sintesi e comecornice di riferimento nei confrontidelle diverse articolazioni associative,e tutte le principali decisioni sono statediscusse e adottate in accordocon il CNPR. Questioni aperteNon mancano certo questioni aperte,da affrontare nel prossimo triennio. Soprattutto dei precari? Grazie a tutti gli associati. Gli importi vanno versati su c. Iscrizione al R.

I contributi che devono essere privi di note,vanno inviati in redazione in formato elettronico e-mailaibnotizie aib. I contributi devono essereoriginali. Tutto il materiale ricevuto non viene restituito.

Le carte sono statedonate da un collezionista privatotedesco che ha richiesto la massimacura per gli autografi del maggiorletterato tedesco del Novecento. Nel suo complesso il fondo testimoniauna documentazione di grande valoreper gli studi sul Novecento letterarioitaliano che apre nuovi scenarisulla produzione della scrittrice,comprendendo molti originali e inediticome il manoscritto del romanzoincompiuto Senza i confortidella religione, quaderni, diarie lettere.

Alla British Library le cartedi Harold PinterLo scrittore e drammaturgo ingleseHarold Pinter, Nobel per la letteraturanelha venduto alla British Libraryil suo archivio personale compostodi oltre scatoloni contenenti lettere,manoscritti, fotografie, e-maile una sceneggiatura di King Learnon ancora prodotta. Il tuttoper 1,65 milioni di euro. A frequentare sonosoprattutto i giovani, in lineacon la tendenza nazionale.

Concerti e teatro si attestanoin coda alla graduatoria. Le biblioteche,quindi, emergono come il puntodi contatto tra cittadini e cultura. La Biblioteca nazionale svizzerae le elezioni parlamentariPer la prima volta la Bibliotecanazionale svizzera archivia i siti webattivati dai partiti in vista delle elezioniparlamentari.

La macchina dei libri espressiCinque cent per pagina, si sceglie titoloe formato del volume massimo paginema anche lo spessoredella carta e i caratteri del testo,e perfino la copertina.Per comunicarci variazioni o integrazioni ai tuoi dati, usa la stessa scheda daconsegnare o spedire alla sezione regionale.

Con un cellulareo una webcame il programmadi lettura potretescoprire cosacontiene. Un futuro prossimo cheper le biblioteche spesso confliggecon il presente, con le incertezzedella crisi economica e culturale ,con i contratti, appalti e bandi chespesso sollevano aspri dibattiti egiuste recriminazioni su AIB -CUR. Guardiamo avanti. Le ragioni del successo, secondo Susanne Riedel,presidente della BIB, sono state due: la ricorrenzadel centesimo anniversario e la scelta di Berlino. Il titolo del congresso era accattivante: Bibliothekenfur die Zukunft, Zukunft fur die Bibliotheken Le biblioteche per il futuro, il futuro per le biblioteche.

Oggi la DFP ha una redazione di una ventina di persone. Sono stato coordinatore prima del Gruppo di studio, poidella redazione DFP, fino ad oggi.

Si tratta di un temache mi ha sempre interessato molto. Mi ha fatto incontrare molticolleghi che in qualche caso sono diventati degli amici. Forse un pezzettino di merito va anche alla DFP. Come sempre nelle biblioteche vengono prima i lettori. Come posso fare perprenderlo? Questo porta alla questione degli editori. Non so se i libridi Fabio Geda siano disponibili in formato e-book per lebiblioteche italiane, lo spero.

Negli Stati Uniti, siamo difronte a pochi grandi editori che devono ancora trovareun modello per mettere a disposizione delle biblioteche iloro e-book.

Avete dei dati da metterea disposizione? In breve, ilettori sono i nostri consumatori, e i consumatori guidanoil successo o il fallimento di un mercato. Per acquisire opere dalla nostracollezione digitale, i lettori devono poter accedere da casa,dal lavoro, da scuola, o attraverso il WiFi.

Questoindica che dobbiamo cercare di raggiungere nuovi utenti,persone che non avrebbero potuto essere utenti della. Ora gli editori prestano libri, come fannonormalmente le biblioteche. Vedremobiblioteche che diventano editori,vendendo e-book liberi dal copyright? Ne dubito, almeno non su larga scala. Molti bibliotecarisanno di editoria tanto quanto le case editrici conosconole biblioteche.

So che alcune biblioteche stannosperimentando il print-on-demand, ma in modo limitato. Noi lo facciamo da ebooks. In secondo luogo, inviaun segnale forte agli editori: le biblioteche non hannointenzione di eliminare il loro reddito al dettaglio.

La biblioteconomia per argomenti

Potresti approfondire questoargomento? In Italia i bibliotecariincontrano soprattuttoi bibliotecari, a volte gli editorie i librai. Inoltre, noi come bibliotecari ingenere non capiamo molto i primi 3 passaggi. Glieditori stanno lottando per stare al passo, molto menoper essere innovativi.


Comments

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *